Viaggiarepertutti

Sei in Home - In Italia - La Lombardia - Scopri la Franciacorta
SCOPRI LA FRANCIACORTA
C'è un territorio, a un centinaio di chilometri da Milano, che si adagia dolcemente sulle colline tra il fiume Oglio, le sponde meridionali del lago d'Iseo e Brescia. E' la Franciacorta, patria "del" Franciacorta e di altri magnifici vini, ma anche un territorio suggestivo, tra castelli, ville e poderi da scoprire percorrendo la Strada del Franciacorta... venite con noi?
Iseo
Siamo partiti alla volta di Iseo, la prima tappa del nostro percorso accessibile, confidando in una bella giornata di novembre... ci ha accolti una bella giornata molto autunnale di novembre! Parcheggiata l'auto in uno dei posti riservati contrassegno disabili sul lungolago di Iseo, abbiamo fatto una breve passeggiata sperando di sconfiggere il freddo e l'umidità, ma la nebbia non ci ha certo aiutato a godere del panorama lacustre!
Iseo è il comune che dà nome al lago, una cittadina di antiche origini che ha conservato un piacevole centro storico e una bella passeggiata lungolago accessibile. Prima di andare a rinchiuderci in un ristorante alla ricerca di un po' di calduccio abbiamo scoperto con piacere la presenza di servizi igienici pubblici, puliti e soprattutto perfettamente accessibili anche in sedia a rotelle: una bella comodità per tutti, pensando anche ai turisti che affollano la città nei mesi estivi!
Anche il ristorante dove abbiamo pranzato - I Promessi Sposi - è accessibile, con un solo piccolo gradino all'ingresso, e un bagno attrezzato.
Abbiamo lasciato Iseo con una promessa: tornare in primavera e visitare con un clima più... piacevole la città e i suoi dintorni, magari approfittando anche dei battelli che offrono gite sul lago!
Sul lungolago di Iseo
Sul lungolago di Iseo
Nebbia sul lago
Sotto i portici
Antichi palazzi
Iseo accessibile
Dove nasce il Franciacorta
Lasciata Iseo, un piacevole percorso in auto che costeggia la Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino e supera Paratico ci ha portato in breve nel cuore della zona di produzione dei grandi vini di Franciacorta. Abbiamo scelto di visitare una delle storiche aziende vitivinicole del territorio, l'azienda della famiglia Ricci Curbastro con sede a Villa Evelina, a Capriolo (BS). Gestita dalla nobile famiglia di antiche origini romagnole, da sempre legata alla produzione agricola e in particolare al mondo del vino, la tenuta offre un'accoglienza davvero speciale: varcato il cancello d'ingresso ci si trova immersi in un parco secolare, con attrezzi agricoli antichi che raccontano - in un vero e proprio museo - secoli di lavoro dei campi e di produzione del vino. 
L'ingresso dell'azienda
Gli spazi del museo
Un pollaio artistico!
Siamo stati accolti con grande cordialità: avevamo prenotato il percorso e sapevamo che non tutta l'azienda è accessibile in sedia a rotelle, ma la gentilezza di tutti e l'aiuto prezioso dei nostri amici compagni di viaggio hanno fatto la differenza! Ci tenevamo molto a visitare, con una piacevole visita guidata, gli spazi adibiti a museo e a scendere parecchi metri sotto terra per ammirare la cantina e vedere dove nasce il Franciacorta, un vino frutto di un territorio vocato e di un lungo periodo di vinificazione: scopritelo con noi!
Aspettando la visita guidata
Il museo degli attrezzi agricoli
Il museo degli attrezzi agricoli
Abbiamo imparato che il nome Franciacorta deriva - almeno così dicono gli storici - dal latino “curtes francae”, le comunità dei monaci benedettini cluniacensi che, durante il Medioevo, venivano esentate dal pagamento delle tasse in cambio della bonifica e messa a coltura della terra a loro affidata. Abbiamo seguito idealmente l'arrivo della vite nella zona al seguito delle truppe romane, abbiamo visto torchi, botti, carri decorati e ci siamo immersi nel sapore delle vecchie tradizioni agricole...
Abbiamo scoperto che si può produrre vino di eccellente qualità nel pieno rispetto dell'ambiente sfruttando l'energia del sole, abbattendo i consumi energetici e praticando una viticoltura sostenibile: sapevate che nei vigneti dell'azienda vengono posti dei nidi artificiali che richiamano volatili tipici delle aree vitate, quali cinciallegre e codirossi, la cui presenza contribuisce alla lotta agli insetti dannosi e al mantenimento dell'equilibrio biologico.
Lasciata l'azienda abbiamo preso la via verso la nostra base per la notte, a Ome presso l'Agriturismo La Fiorita.
Benvenuti alla Fiorita!
Si fa il vino!
Vigne in autunno...
Immersa nella campagna e tra i vigneti, l'azienda offre un'ospitalità accessibile: a noi è stata assegnata la camera attrezzata per persone in carrozzina, con ampi spazi e bagno perfettamente accessibile.
Dotato di un comodo parcheggio, nell'agriturismo annesso alla cantina abbiamo gustato un'ottima cena, spostandoci agevolmente in tutti gli spazi comuni... e non mancate di andare a salutare cavalli, oche, asinelli, maialini nella fattoria didattica!